s

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

Image Alt

David Hazeltine 4et “Remember Cedar”

Details

Date: 13/06/2021
Hour: 21:30

Type: open
Entrants: 50

David Hazeltine, pianoforte Piero Odorici, sax tenore Aldo Zunino, contrabbasso Bernd Reiter, batteria

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA DEL POSTO (MISURE ANTI COVID-19) distanziamento delle sedute, sanificazione degli ambienti e mascherine.

disponibilità max 50 posti

mail: reservations@camerajazzclub.com

WhatsApp al numero 391 1682442

Orari e Costi

Concerto dalle ore 21:30 alle 23:15

Contributo €20 a sostegno dei musicisti e delle attività culturali dell’associazione “Jazz Club Bologna”

Questa band internazionale unisce tre grandi jazzisti europei, che si conoscono da molti anni per vari progetti, con una top star assoluta della scena jazz di New York. Insieme i quattro musicisti seguono la loro passione musicale, il jazz straight-ahead classico e swinging moderno e si dedicano in questo tour al lavoro musicale della leggenda del pianoforte Cedar Walton, uno dei loro grandi modelli.
Piero Odorici ha lavorato al fianco di colossi del jazz come Cedar Walton, nella sua straordinaria carriera è oggi considerato uno dei principali jazzisti in Europa. Odorici ha lavorato per diversi anni con il batterista austriaco Bernd Reiter, che ha studiato all’Università d’Arte di Graz e ha già visto molti grandi del jazz come Don Menza, Charles Davis, Harold Mabern, Cyrus Chestnut, Kirk Lightsey, Jim Rotondi, Joe Magnarelli, Gary Smulyan e molti altri. m. accompagnato. Aldo Zunino è uno dei bassisti più richiesti in Europa per più di tre decenni e ha lavorato con Jimmy Cobb, Clark Terry, Benny Bailey, Benny Golson, Lee Konitz, Joey De Francesco, Scott Hamilton e molti altri. m.
I tre europei sono particolarmente lieti di poter presentare una star assoluta in questo tour, il pianista newyorkese David Hazeltine, considerato un comprovato specialista di Cedar Walton. Hazeltine ha iniziato la sua carriera professionale nella zona di Chicago all’età di 13 anni, come pianista residente della Jazz Gallery di Milwaukee, ha avuto l’opportunità di accompagnare musicisti jazz ospiti come Sonny Stitt, Pepper Adams, Charles McPherson, Al Cohn, Lou Donaldson, Eddie Harris e Chet Baker. Quest’ultimo lo convinse a venire a New York per la prima volta nel 1981, e nel 1992 si trasferì finalmente nella Grande Mela. Negli anni successivi ha lavorato con Curtis Fuller, Junior Cook, Jon Hendricks, Louis Hayes, Peter Washington, Joe Locke, Jon Faddis, James Moody, Jim Snidero, John Swana e il sestetto hardbop One for All.
I quattro musicisti si dedicano con molto rispetto all’eredità musicale di Cedar Walton, il progetto offre musica travolgente e swing di altissimo livello, eseguita con professionalità e molto entusiasmo